Metro Aspromonte: trasporto di secondo livello

L’idea Progetto “Metro Aspromonte” è stata presentata a Palazzo Alvaro di Reggio Calabria il 10 luglio scorso con un Convegno dal titolo “Diritto alla Mobilità al Turismo Rurale per lo Sviluppo Sostenibile delle Aree Interne, nel corso del quale si è parlato del sistema di trasporti integrato di secondo livello. Per intenderci il “trasporto di secondo livello” è il compromesso tra la circolazione su gomma e il veicolo aereo, cioè quello che prevede l’uso del treno monorotaia in sospensione di tecnologia bielorussa.

Metro Aspromonte ha l’ambiziosa volontà di collegare la montagna al mare e vuole concretizzarsi attraverso la realizzazione del progetto pilota che prevede il recupero di una porzione della vecchia linea ferroviaria Calabro-Lucana, dismessa da anni, che collega molti Comuni dell’Area Interna della Città Metropolitana di Reggio Calabria.
Mobilità sostenibile sono le parole chiave del convegno tecnico-scientifico è stato organizzato dal Consorzio universitario Metropolitano l’UniReggio, il Polo Didattico e Sede di Esami per le Regioni Calabria, Basilicata, Molise della Università UNIDAV, il Campus online dell’Università Statale Gabriele d’Annunzio di Chieti.

Secondo il Presidente di UniReggio Paolo Ferrara «La concretizzazione dell’idea progetto Metro Aspromonte è da considerarsi principalmente come grande opportunità per ridare il “diritto alla mobilità” ai cittadini dell’intera area aspromontana, fortemente danneggiata dalla chiusura del vecchio svincolo autostradale “Sant’Eufemia/Bagnara” e, nel contempo, concretizzare la reale occasione di costruire in Italia la prima tratta del più innovativo sistema di “trasporto a stringa” per accelerare lo sviluppo territoriale in termini di Turismo ambientale ed enogastronomico.

Al tavolo del convegno si sono presentati molti relatori referenti dei più diversi ambienti culturali, per fornire un contributo di pensiero dai più diversi punti di vista: il Sindaco della città metropolitana di Reggio Calabria avv. Giuseppe Falcomatà, il Vice sindaco di Messina arch. ing. Salvatore Mondello, per un proficuo confronto sinergico sul tema della mobilità, il vicepresidente della Giunta regionale della Calabria prof. Francesco Russo, il prof. Giuseppe Bombino – Presidente del Parco nazionale dell’Aspromonte ed esperti del settore trasporto.  Autore: Sabrina Martorano

GUARDA L’INTERVISTA

PRESENTAZIONE ARMANDS MURNIEKS

Condividi su:
Author